PASSEGGIANDO PER MIGNOTTENSTRAßE

…la prima notte berlinese, dopo il dramma UP dei cani parlanti è passata benone.. per Jena naturalmente. Per il sottoscritto un po’ meno, che si è ritrovato il piccolo arrotolato ad una gamba come una ballerina di lap dance addormentata sul posto di lavoro.
I crucchi, si sa’, sono più avanti e per il risparmio energetico, costruiscono abitazioni con le pareti di cubotti in vetro traslucido che però.., keine tapparellen. Il sottoscritto, quindi, alle h. 5.27 era già sveglio ed arzillo come un pensionato sulla spiaggia di Caorle ma ha approfittato, nell’immobilità totale, per godersi qualche paginetta che non trattasse di castelli, cavalieri, balli a palazzo e frutti avvelenati…o topi lobomizzati.
(un tempo si andava a nanna con delle femminucce, ora, invece, ci si sveglia e stavolta la fortunata è stata Michela Murgia)
Un’oretta più tardi, appagato il fabbisogno culturale, vedo Maury, sulle punte, iniziare la preparazione di una sontuosa colazione stile Reggia degli
Hohenzollern…. affettati, marmellata, krapfen, degli strani dolcetti Milka, soffici, imbottiti di una merdina di lampone. (in Italia sarebbero contro la morale, una delle rare cose) e badilate di burro che spalma senza ritegno su qualsiasi cosa alberghi di fronte a lui. (chiedere alla pianta del centrotavola) …me ne sarebbe servito un panetto solo per potermi sguainare dalla presa notturna di Jena.
In breve mi consegna copia delle chiavi e con anticipo PRUSSIANO vola al lavoro. In contemporanea Jena si siede sul letto, mi guarda e frana sul cuscino. Preludio quotidiano al “pieno risveglio” che avviene dopo 98 secondi, mentre, già all’80esimo, inizia una corrucciata richiesta di cartoni.
Per uscire di casa inizia una serrata contrattazione e per convincerlo, cerco di improvvisare parte del programma che vagamente ricordo. Mi vengono in mente le parole: LEGO, CIOCCOLATA e SUPEREROI e cerco di intortarlo pronunciandole velocemente, usando come intercalare la parola “sorpresafantastica
Usciamo in direzione SONY CENTER, luogo centrale del commercio Berlinese e dell’appuntamento da dove sarebbe iniziato il ns programma dettagliato con guida.
..ma di fronte ad una bellissima chiesa…(h. 11.00 circa)

..hey..papy.. guarda là.. cosa fa quella signorina? ..perchè balla in mezzo alla strada?…papy.. ha anche la pancia fuori..”
(oh-oh…)
Purtroppo l’Opera Omnia del prof. CREPET è nel bidone giallo La carta passano a ritirarla il martedì, quindi cerco di sfangarla utilizzando le mie risorse del buon padre.
(le poche che avevo premuto nel bagaglio a mano).
Non sono il tipo che riesce a reggere a lungo le palle che racconta ed opto per la verita’.. almeno in parte..
..vedi.. queste signorine… che stanno lavorando..”
..e che lavoro è?”
…loro…vedi…. danno bacini a pagamento.. “
Mi guarda…
papy.. abbiamo delle monete??”..
(cazzo!!)…”no.. queste.. solo i grandi possono pagare..”
..noi bambini non paghiamo allora…”
(ri-cazzo!!)..”ci sono dei signori che sono da soli e non hanno nessuno che li accarezza.. queste signorine sono così gentili che li aiutano… è bello vero quando il tuo papà e la tua mamma di danno le carezze no?
si.. ma io le vorrei da quella laggiu’” (figlio di mignottina bongustaio..)

e.. vedi.. sono davanti alla chiesa perchè è il parroco che le manda..”
si. ma dove vanno??…in chiesa si danno i bacini??”
(stra-cazzo!!)
papy.. ho un idea!.. perchè non le seguiamo e poi vediamo cosa fanno??
(un maniaco sessuale sotto radice)
io ho un piano.. noi facciamo a finta di niente e…”
no!… guarda..siamo in ritardo e Maurizio ci aspetta.. dobbiamo andare..”
papy..dimmi il tuo piano … li possiamo mettere assieme..!”
(già..2 piani… uno sopra l’altro…arriveremo molto in alto.!!.)

Dalla Mignottenstraße al Sony Center, Jena non fa altro che progettare sistemi per ..già.. guardare le signorine che danno bacini a pagamento.

Arrivati al Sony C. Jena punta su una giraffa enorme fatta di mattoncini, proprio vicino al Museo del Lego e perchè no?? potrebbe essere un’idea.. facciamo per entrare… CAZZO … 17 euri a testa?? ..ficke dich!! (mortacci loro!!)..

entriamo papy…!!”
..purtroppo oggi devono fare dei lavori e non possiamo entrare…”
Jena si incolla alla vetrata..

ma papy..ci sono dei bambini lì dentro…”
Mando la saggezza del buon padre a puttane.. visto che qui qualsiasi ora è buona..
a Berlino.. lavorano anche i bambini…”
Dissuaso manco per il cazzo…
nn importa entriamo lo stesso.. e si fionda dentro .. catturato appena in tempo dal una gradevole guardia prussiana.

Fortuna che a breve arriva Maury e dopo una notevole dose di wurstel&patatine, per la gioia di Jena, ci porta nel “vero” museo del lego.. (un negozio ad entrata libera di 4 piani dove il piccolo quasi impazzisce e dimentica la precaria infanzia dei colleghi tedeschi.).

Si susseguono, visita al museo dei supereroi dei cartoni animati, dove Jena rispondendo a delle domande si aggiudica la tessera di supereroe. Museo del cioccolato, dove rimane impressionato da un vulcano che erutta cioccolato in continuazione, ore di giri in bici con passeggino agganciato, per le ciclabili dei quartieri turchi, castello di Charlottenburg e parchi e parchetti in mezzo al verde berlinese.

Serata finale… in una specie di “sagra del folpo” sulle rive di un bellissimo laghetto.. UDITE UDITE… concerto degli E.L.O. electric light orchestra. (Imperdibile l’LP DISCOVERY). miei miti giovanili.. che vengono issati sul palco con delle corde tirate dalle rispettive badanti..

Una gioia vedere Jena, in mezzo a degli ultracinquantenni krukki, in cima ad un tavolaccio saltare mimando la batteria..
papyyyy…. mi piace tanto il rock…!!”
Non ha ancora le idee del tutto chiare ma crescerà…

All’aereoporto Marco Polo...SORPRESA!!!.. MISS X, in crisi di astinenza da preoccupazione per minore, incredula di riaver indietro il piccolo, ci corre incontro e quasi lo stritola ….
allora.. dici alla mamma quali sono le 2 cose che ti sono piaciute di piu a Berlino??”(oh..cazzo!!)
..un vulcano che eruttava cioccolato…”
(..fiiiuuu!!)
..e le signorine del parroco che baciavano a pagamento…erano proprio tante…!!”


..sguardo di MISS X che quasi avevo dimenticato…..mi sa’ che verrò declassato da PADRE… a CUGINO di mio figlio…

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: