LA SPADA E’ NELLA ROCCIA….e non solo lì…!!!

L’ultima settimana l’ho passata con Jena.
Forse sto maturando. Non dico più “faccio il baby-sitter”, ultimamente mi capita di dire: “faccio il padre”.
E che faccio il padre, me ne sarei dovuto accorgere forse prima. Quando mai il baby- sitter versa una quota mensile per bimbo che deve accudire??


Siccome il sottoscritto non ha il televisore, và da sè che per periodi di una certa sostanza, la soluzioneprincipe è volare da Mrs Gramelot (la nonna… l’unica superstite tra i “saggi” di casa…nn si capiscono tutte le parole che dice ma i canyon che lastricano il suo viso, ne fanno presagire la saggezza). Per fare il bravo periodicamente le porto il nipote per controllarne la “lievitazione” e per riuscire ad avere una seratina free per un cinemino o una Rossa Moretti. (ma questo è solo un dettaglio)

All’alba di sabato arriva un sms da un’amica con bimbi appresso per proposta cine pomeridiano. Madagascar 3.
Quando Jena, appena aperti gli occhi avesse detto la fatidica frase “oggi dove mi porti?.. qual’è il piano di battaglia?”… avrei avuto la risposta pronta, senza essere schiacciato da sensi di colpa di padre che non concede tutto il tempo necessario alla crescita sana ed equilibrata del proprio erede.

Poi, però, penso alla mia infanzia, e non ricordo di essere mai stato cagato in questa maniera da Mrs Gramelot&consorte. Mi parcheggiavano in cortile, giravo come una trottola fino allo svenimento, ad ora di cena venivo rastrellato fino sotto casa, caricato in spalla, sottoposto ad alimentazione coatta e depositato senza Cenerentole, Bianchenevi o Cirani, sul lettino!

Alla domanda piano di battaglia, esordisco con un sorriso in 3D: “..MADAGASCAR!!!”
Entusiasmo alle stelle, e papy che vede svanire come lanterne cinesi i sensi di colpa…per quest’ultimi, l’appuntamento cmq è fissato per il gg successivo alla solita ora.
Piccolo problema. I pomeridiani sono tutti in 3D e ci girano un po’ le palle. Non sono sicuro che Jena riesca a tenere indosso quelle merde di occhialini ed il sottoscritto, essendosi da tempo separato da un occhio, nn ne vede l’utilità.
Alternativa: LA RIBELLE “The Brave” della Pixar. 2D. H. 20.00.
Su consiglio dell’amica.. si inventa una palla. Posti tutti prenotati e solo LA RIBELLE è disponibile. Prendere o lasciare. Prendono!

Nell’attesa, il pomeriggio lo trascorriamo a Feltre in visita al castello dove in serata ci sarà uno spettacolo di fuochi fatui. (ma sti fuochi nn si vedevano solo nei cimiteri quando i morti scoreggiano??). Jena rimane estasiato perchè Feltre è bellissima e mi chiede quante fiabe “vere” sono state inventate in questo paese …
perchè papy so benissimo che pollicino e cappuccetto rosso nn esistono, ma qui secondo me ci sono stati dei cavalieri.. perchè Mago Merlino è esistito! e anche Cyrano, vero??… e questo è proprio un posto da cavalieri!”
Passiamo davanti ad un antiquario e dalla vetrata faccio vedere a Jena, il lampadario del castello di cenerentola, il comò della camera della bella addormentata ed una spada appartenuta a Cyrano.
Cazzo, mi volto e Jena entra deciso.
Buongiorno signora…io e il mio papà vorremmo comperare la bacchetta magica di Mago Merlino..”
Fortuna che l’ultima era appena stata venduta…usciamo!
Trascorriamo in serenità un gradevole pomeriggio dove Jena, in gelateria, di nascosto cerca pure di ordinare una coca cola.

Verso le 8,00 arriviamo al cinema e la Sig.ra Montessori dei miei coglioni mi comunica, come se niente fosse, che non se l’è sentita di mentire ai bimbi sulla variazione di programma e che x loro hanno già preso i biglietti per il 3D, mentre a noi i  2 della RIBELLE.
sai.. se si accorgono che ho mentito ed iniziano a non avere più fiducia neanche nella loro mamma… sarebbe la fine…”
(ma la fine di checcazzo??..porkatroja..me l’aveva cosigliato lei…!!!! se penso a Mrs Gramelot… ancora oggi mi racconta palle… asserisce addirittura, nell’adolescenza, di avermi parlato di educazione sessuale.
mamma… fare discorsi del cazzo… non E’ educazione sessuale!!!!!!”
Per come è andata la mia adolescenza, sembrerebbe l’abbia imparata sui manuali.)
“….sono il dottor DIVAGO..“
Naturalmente a Jena il tutto non va’ giù ed inizia ad urlare che vuole entrare con i suoi amici.. Convincerlo, mi costa una coca (da buon padre merdosetto) ed un bidet di pop corn.
Entriamo. La Montessori ci aveva prenotato i biglietti in un loculo quasi sotto lo schermo. Il film pare subito gradevole, ma più va’ avanti e più mi rendo conto della cazzata. Immagini enormi e concitate sopra la nostra testa, volume alle stelle e Jena che ogni 2×3 si alza in piedi… Lo vedo agitarsi sempre di più… lo faccio sedere ma immediatamente schizza in piedi e si tiene ancorato alla poltroncina davanti. Impossibile tenerlo seduto. La mamma della RIBELLE si trasforma in orso ed inizia il concerto: “PAURAAAAAAA”. Terrorizzato si aggrappa ai capelli del ragazzo seduto davanti e tira..(e sono in 2 ad urlare)… continua a saltare come un ossesso ma per lo meno molla la presa. “PAURAAAA…..PAURAAAAA!!!! SCAPPIAMOOOO!!!”
Il ragazzo della biglietteria corre verso di noi…una serie di vaffanculo ci scompiglia i capelli. Prendo Jena sottobraccio come fosse una baguette e filo fuori con la solita colonna sonora “PAURAAAAA!!!” (cazzo, di solito parla come un adulto e non gli viene in mente neanche un sinonimo?? INQUIEUDINEEE… ANGOSCIAAAA.. OSSESSIONEEE... Così..tanto per non annoiare la sala).
Partiamo con l’auto e culo! nessuno ci rincorre. Poco più avanti Jena nota una specie di castelletto
papy… ma quella è una torretta.. ma cosa c’è scritto??”
Excalibur..(nooo!!)
fermatiii!!!!… dobbiamo entrare!!”
(ma perche i padri moderni insistono per tenere un dialogo con sti scassakazzi….!!!)
Entriamo e Jena, occhi sgranati, quasi si commuove….
era tanto che la cercavo papy…non ci posso credere..la spada nella roccia!! e proprio vicino alla casa della nonna.”
All’ingresso un grosso sasso con una spada conficcata…

papy..devo provarci…!!!”
ma perchè proprio a Belluno??…e vengono qui anche dagli altri stati per tentare di estrarla??… ma se ce la faccio divento il re di Belluno, di Inghilterra…o di tutte e due??…. papy..cosa ci fa tutta questa gente in un castello?? c’è un ricevimento?… ma perchè non sono vestiti da cavalieri??

..si muove solo poco...

ciao..io vado..”…e mi allontano.
papy.. mi domandavo..ma perchè la voce non ha un colore???”

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: