CHI E’ IL PADRE DI CHI…????

Dopo l’estenuante mese di dicembre a vendere minchiatenatalizie, eccomi di nuovo in possesso di quel ruolo che mi si addice a scacchiera. Il padre!
Su faharenheit, a radio 3, avevo ascoltato qualcosa che parlava del “nuovo” ruolo di padre. Alla luce di quello che dicevano, per quel che mi riguardava, la parola a scacchiera era la più azzeccata.
Ho l’impressione, spesso, di vivere sta funzione esattamente come l’insegna intermittente della coca-cola… adesso sì, adesso no, adesso si, adesso no…
Per sti luminari, il padre dovrebbe essere colui che da’ le direzioni, sa’ incoraggiare o frenare entusiasmi eccessivi, in breve, deve saper incanalare. La latitanza di questi, invece, porta a prendere ispirazione dalla mamma..
Da qui quella definizione del cazzo “mammo”.
La donna, invece, dovrebbe essere lì pronta ad accogliere, il punto saldo del rapporto, il caldo abbraccio, la sicurezza dell’Amore, il nido dei sentimenti. Per quelle che ho conosciuto, invece, vigeva l’ordine: protezione ad oltranza!! Ora non voglio essere frainteso e quindi non mi permetto di dire nemmeno sotto tortura una frase che ho sentito da qualche parte, …e cioè che “le mamme dovrebbero essere uccise da piccole”
(mentre le nonne dovrebbero essere immortali, aggiungo io)... ma nn voglio andare fuori tema..
…faccio un esempio del ruolo dei miei, tornando indietro fino a quasi le guerre puniche.
Io 23 anni. Non dico ancorato ma ben incollato a casa con Mrs Gramelot&Mr Silent (i miei) come fossi in immersione costante nel Bostick. (insomma, i miei, come molti genitori dell’epoca, faticavano ad andarsene da casa). Il teatro era la mia religione, l’unica che ti permette qualsiasi cosa, unica costrizione, dire quattòrdici con la O chiusa.

IL GRANDE EUGENIO

IL GRANDE EUGENIO

Una sera, dopo le prove de L’OPERA DA 3 SOLDI, (regia di un grande Eugenio Allegri), eravamo riuniti a casa di un’amica. Beviamo. All’epoca si spaziava tra Birra De Dumon e Bacardi-Cola, senza mai scontentare nessuno dei due. Rientro prima che il sole mi faccia tana. Quella mattina mi pare maleducato non vomitare nella vasca da bagno e lasciare tutto lì, anche perchè, so’ che non si direbbe, ma ho un’etica molto rigida.
Mattino seguente:
MR SILENT ridendo: “..bene!!…fatto balla ieri sera eh??”
IO: “….mmhh…mmhh..” e mi giro dall’altra parte.
MRS GRAMELOT: “..Oddio… cosa ti è successo… sei stato male?? Hai preso freddo… sei sempre vestito poco…” (il tutto con la parlata di un Dario Fo, durante Mistero Buffo)
IO: “…mmhh. Ho solo bevuto mezzo bicchiere di Bacardi-Cola
MRS GRAMELOT:
“cosa??…Robberto.. saibbenissimo che la cocacola tifammale!!!”

Ecco, questi erano loro.

Da chi quindi potevo imparare il mio essere padre? Mr Silent spargeva SI’ su tutto, come fosse verderame sui prati.
Suo unico insegnamento: volare basso per scansare i radar del mondo circostante, mai cercare di fare troppo perchè a qualcuno si rompe sicuramente i coglioni, non esagerare e vietato essere persone realizzate.. che poi ti si nota.
Come un Benito al contrario, “ pochi nemici, molta tranquillità”
Forse le parole non erano inanellate in sto modo, ma strucca-strucca, questo è quello che mi è entrato sottopelle, si è ficcato nelle fibre ed ora con costante e lento rilascio, continua a scorrermi nelle vene.

Poi arriva nella tua vita Jena, 5 anni con un paio di cosine da insegnarti.
Domenica pomeriggio si va’ a teatro.

TEATRO COMUNALE DI BL

TEATRO COMUNALE DI BL

C’è PINOCCHIO! Teatro gremito in tutti i posti disponibili, almeno 500 persone. Lo spettacolo non è male, belle scenografie, buoni gli attori, una bella atmosfera, ma per l’ennesima volta, come per un altro spettacolo “per bimbi” su Chagall (bellissimo tra l’altro, dove però i bimbi facevano i cazzetti loro.) siamo alle solite. Adatto ai bimbi nà sega!!. Ci sono giochi di parole che solo gli adulti possono capire, della storia ci sono pochi brandelli ed i bimbi la più grassa risata la fanno quando un attore inizia a sculettare sul palco. (un po’ come se per farli ridere, una barzelletta debba contenere per forza la parola cacca). Faccio pure outing: Pinocchio non gliel’ho mai letto (non è una bugia), ma a grandi linee ne conosceva la storia.
Quando Geppetto è con un pezzo di legno in mano, ed immagini che voglia scolpire il burattino, lo spettacolo finisce.
Boh!
C’è però la possibilità di fare delle domande.
L’insegnamento di Mr Silent, consiglierebbe di togliersi dalle palle senza fare commenti, ci si potrebbe creare nemici. Faccio per rivestire Jena, ma non c’è verso. Salta in piedi dritto, cazzutissimo, con il braccio alzato, come un’erezione di prima mattina. Chiede la parola e gli viene consegnato un microfono.
(oh… oh..!!).
..scusatemi ma vorrei capire perchè non avete fatto la storia dal principio … perche’ così non si capiva niente…io nn ho capito assolutamente nulla…!!!”
Risata generale di almeno 500 persone..
bene papy….adesso possiamo andare!!..”
Gli metto berrettino e giacca e con il mio trofeo esco dal teatro.
Lo guardo camminare deciso verso l’uscita e penso che vorrei somigliargli, sono orgoglioso di lui.
La ragione è sempre dalla parte di chi si mette in gioco.

Non vedo l’ora di raccontarlo a Gianka dell’edicola sabato sera…. sempre che Jena mi dia il permesso di uscire.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

3 commenti

  1. Gianfranco

     /  gennaio 19, 2013

    mordace, divertente, metaforico, didascalico
    …. uno stile inconfondibile. Mi piace tutto ciò che scrivi.

    Mi piace

    Rispondi
  2. giuliana

     /  febbraio 3, 2013

    quanto è bello accogliere assolute verità dette con questo straordinario humor. Jena è un fortunato

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: